Alla “Ostermann Arena” di Leverkusen, la stella Gal non ha brillato come sempre, dopo aver vinto questo prestigioso torneo per 5 anni, sabato abbiamo dovuto ammainare la bandiera dei favoriti, l’infortunio di Alexia Angelini ci ha privato della possibilità di lottare per il primato.

La partenza per la patria dei “germani” era stata condizionata dalla indisponibilità di alcune nostre atlete, vuoi per infortuni (Arosio-Bernardi) vuoi per impegni di squadra nazionale (Meneghini-Saturnino), quindi la formazione migliore da mettere in campo era il duo Angelini-Tagliabue, con la seconda alla sua prima gara internazionale, lasciando comunque intatte le possibilità di successo, entrambe le nostre ginnaste avevano un programma con difficoltà tali da poter contrastare le avversarie (tedesche e inglesi), ed aspirare alla vittoria finale, purtroppo dopo l’esecuzione al corpo libero, durante le prove al volteggio, Angelini nell’atterraggio cadeva in modo scomposto procurandosi uno stiramento che di fatto le ha pregiudicato il proseguimento della gara. Solo Stefania Tagliabue ha difeso i colori della Gal Lissone, ma il solo suo punteggio (erano necessari due punteggi) non ci ha dato la possibilità di lottare per il primato, la sua gara è stata comunque di ottimo livello con il settimo posto nella classifica finale col punteggio di 47.400.

Un arrivederci al 2018 dove il 6 di ottobre ci giocheremo la vittoria sperando di poter schierare una formazione al top della condizione “obbligo” la Sesta vittoria che ci consacrerà team plurivittorioso della “Leverkusen Cup”!!

Roberto Meloni – Presidente GAL LISSONE