La quarta tappa del “Medical Camp – Progetto Mamba nella ginnastica artistica femminile di alto livello” è arrivata a Porto San Giorgio il 9 novembre scorso all’ASD Nardi Juventus e, seppur lontani da Lissone, abbiamo respirato tanta aria di casa grazie alla presenza della “nostra” Ilaria Colombo che vive da tempo nella cittadina marchigiana cara alla Ginnastica Artistica e sede di molte gare prestigiose e che è magistralmente alla direzione tecnica di una squadra di ginnaste giovani, grintose e motivate che piano piano si stanno facendo strada nel campionato di serie B e C.

Ospite speciale del nostro camp e primo ad essere valutato è stato Paolo Ottavi, ginnasta storico per il nostro Paese e per la nostra Nazionale.

Durante la giornata di intenso lavoro è stata mantenuta la metodologia di lavoro già impostata, con la valutazione medica accurata e la redazione di una cartella clinica individuale per tutte le atlete (Alessandra Zampaloni, Chiara Properzi, Sara Ribichini, Matilde Venanzoni, Serena Sacchi, Marta Porcarelli, Viola Seghetti, Chiara Ameli, Sofì Biasion, Sofia Belfiori, Crystal Stella) e, con vero piacere anche per due atleti della squadra maschile (Sean Binni e Mattia Sanguigni).

Come in ogni  Camp, dopo il colloquio e la visita generale, per ogni singola e singolo ginnasta abbiamo impostato la valutazione bioumorale necessaria da eseguire e, grazie alla quale rifinire  linee guida personalizzate in merito a nutrizione, idratazione, integrazione nutrizionale, preparazione fisica, terapie di mantenimento con o senza elettromedicali e necessità e utilizzo delle ortesi MAMBA SPORT.

A questo proposito siamo entusiasti di presentare un’importante novità introdotta in questo Camp e che speriamo di riproporre nei successivi, che è il “Mamba-Lab mobile” con la  presenza dell’Ing. Luca Orthmann di mamba Sport che ci ha accompagnato con una campionatura di supporti mamba così da poterli testare direttamente in palestra e poter indicare, laddove fosse necessario, il migliore per ogni problematica, spiegando agli atleti come indossarli e come utilizzarli, stabilendo inoltre un link diretto non solo per la nostra assistenza medica ma anche per la gestione e l’uso delle ortesi.

Le atlete e gli atleti che fanno parte della famiglia Mamba e che ci dimostrano fiducia sono sempre di più e a loro va il più sentito ringraziamento per la valorizzazione del nostro lavoro nel cercare di identificare una linea comune, produttiva ed efficace nella gestione dell’atleta sano e infortunato e nella prevenzione e gestione degli infortuni stessi.

Grazie al Nostro Presidente Sig. Roberto Meloni che ci sostiene incondizionatamente nelle nostre avventure e un grazie sentito con tanti complimenti al Presidente della Nardi Juventus Sig. Ugo Iacopini per l’ospitalità e per la splendida e blasonata società che si è unita a noi.

A Ilaria Colombo, Lorena Pennacchietti, Caterina Manzotti e Fabio Fedozzi, grazie davvero per la vostra passione, la vostra collaborazione, per il lavoro armonioso ed entusiasmante fatto insieme, per la fiducia mai scontata e per la pazienza nell’averci ospitato, ascoltato e sostenuto.

In particolare e come sempre grazie a tutti i sostenitori dei nostri programmi di assistenza e “Injury Prevention”:

mambasport; Tenortho srlABC farmaceuticiPharmEraKolinpharmaTouch Life RehabInternational Association Laser TherapyKlox Technologies; Akern; DS Medica; GTZ medical; Fidia Farmaceutici; NamedsportBergilaNutrafeldMeditel GroupColway International.

Un sentito in bocca al lupo alla Nardi Juventus e a tutte le altre società che appartengono alla famiglia Mamba, che il primo week end di dicembre si sfideranno a Jesolo nella fase finale del campionato nazionale di serie C 2017.